Nuovi Lea 2024


In Italia, dal 1° gennaio 2024 la Procreazione Medicalmente Assistita farà parte dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) entrando a pieno titolo nelle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale.

I Livelli Essenziali di Assistenza sono quelle prestazioni e servizi che il Servizio Sanitario Nazionale è tenuto a garantire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket), su tutto il territorio nazionale, indipendentemente dalla propria residenza.

L’inclusione delle tecniche di PMA tra le prestazioni garantite dai nuovi LEA comporta l’implementazione di diverse direttive per la gestione di questo servizio su tutto il territorio nazionale. Le principali sono:

  • La PMA, sia omologa che eterologa, passa dal regime di ricovero a prestazione puramente ambulatoriale. Potrà essere effettuata in regime di ricovero solamente per giustificati motivi
  • Si è stabilito un limite di età di 46 anni, sia per ma PMA omologa sia per l’eterologa. Entro questo limite di età le donne avranno diritto a fino a sei tentativi, nessuna tecnica è esclusa
  • È importante sottolineare che tutti i tentativi precedenti al 1° gennaio 2024, sia con PMA omologa sia con eterologa, saranno azzerati
  • Il costo del ticket sarà uguale in tutte le Regioni (38,00 €). Il Decreto prevede un contributo del cittadino solo per il reperimento dei gameti, ovociti o spermatozoi eterologhi che, per il momento, può essere diverso da Regione a Regione, in attesa di nuove regole per avere un contributo uguale per tutti.

Con l’entrata in vigore del nuovo Decreto che aggiorna i LEA un maggior numero di aspiranti genitori potrà accedere alle tecniche di fecondazione assistita, sia omologa sia eterologa.

Abbiamo posto alcune domande al Professor Luca Mencaglia, coordinatore della Rete Regionale della Toscana per la prevenzione e cura della infertilità e membro del Tavolo Tecnico del Ministero della Sanità per la terapia della infertilità la prevenzione della denatalità e l’utilizzo delle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita.

Guarda la videointervista al Professor Mencaglia.

PMA E NUOVI LEA: QUALI OPPORTUNITÀ