Vaccinazione anti COVID-19 e gravidanza: le indicazioni SIRU


Vaccinazione anti COVID-19 e gravidanza sono di per sè due temi molto delicati. La Rete ci propone moltissime informazioni ma non è sempre facile distinguere quali siano corrette e affidabili. Fare riferimento alle fonti ufficiali è sempre la scelta migliore, ad esempio i documenti delle Società Scientifiche come la SIRU – Società Italiana di Riproduzione Umana. La Task Force SIRU Coronavirus/COVID-19 ha pubblicato recentemente un Position Paper proprio su vaccinazione anti COVID-19 e gravidanza: vediamo insieme di cosa si tratta.

Il Position Paper della SIRU

Il Position Paper della SIRU è redatto dalla Task Force Coronavirus/COVID-19 che la Società Scientifica ha costituito internamente sin dall’inizio della pandemia. L’obiettivo del documento è “proteggere la salute e il benessere degli operatori sanitari dei Centri di Diagnosi e Terapia dell’infertilità”.

Vaccino anti COVID-19 e progetto di gravidanza

Chi decide di diventare genitore, in questo periodo ha certamente molte preoccupazioni in più. Ecco che il dialogo con il medico è ancora più importante, per chiarire i dubbi e per valutare quale sia la scelta migliore nel singolo caso. Ad oggi, i medici non dispongono di dati scientifici da cui trarre indicazioni forti. La carenza di dati non deve sorprendere, in quanto tipicamente le donne gravide sono escluse dagli studi clinici. Ciò significa – prosegue il documento – che non vi sono elementi di cautela dettati da dati scientifici preoccupanti ma semplicemente assenza di dati.
I pazienti in cerca di gravidanza tramite trattamenti per la fertilità non hanno motivo di posticipare o addirittura evitare la gravidanza. Analogamente, le pazienti fertili che desiderano una gravidanza non hanno necessità di rinunciare al progetto genitoriale prima o dopo la vaccinazione.

Quando la vaccinazione è da considerare

Informare e discutere con le donne e con le coppie sui benefici e sui rischi della vaccinazione contro il COVID-19 è raccomandato da tutte le Società Scientifiche più autorevoli al mondo. I possibili benefici della vaccinazione devono essere particolarmente considerati in alcuni casi. Ad esempio, quando la donna lavora in ambienti sanitari o in strutture di assistenza sociale o in case residenziali. Allo stesso modo, quando la donna presenta alcuni fattori o condizioni cliniche che potrebbero esporla ad un alto rischio di complicazioni severe da COVID-19. Tra queste, il diabete, l’obesità, problemi respiratori importanti come fibrosi cistica e asma severa, anemia falciforme, necessità di terapie immunosoppressive, dialisi o malattie renali croniche, malattie cardiache congenite o acquisite.

Fonte: SIRU – Posizione della Task-Force della Società Italiana di Riproduzione Umana (SIRU) sulla vaccinazione anti COVID-19 per le coppie che desiderano una gravidanza e per una genitorialità responsabile, del 10/01/2021.

ALTRE NEWS


Covid-19 e PMA: i dati del Registro Nazionale

La riduzione media dell’attività nei centri di PMA è del 34,8% nel primo quadrimestre del 2020. Questo è…

row left
post image
Dati ISTAT sulla natalità: una fotografia dell’Italia che cambia

Gli ultimi dati ISTAT tratti dal Report Natalità 2020 dell’Istituto Nazionale di Statistica mettono in luce il calo…

row left
post image
Il vademecum della crioconservazione degli ovociti

L’età femminile governa la fertilità. La qualità degli ovociti si riduce al crescere dell’età; in particolare, dopo i…

row left
post image
Il ruolo dell’alimentazione nella fertilità

Le evidenze scientifiche indicano che i nutrienti svolgono un ruolo molto importante nella fertilità poiché possono influire sull’ovulazione,…

row left
post image
Funzionalità tiroidea e fertilità

Generalmente, quando si pensa al concepimento e alla gravidanza l’attenzione viene indirizzata verso ormoni quali estrogeni e progesterone….

row left
post image
Il ruolo dello sport nella fertilità

L’esercizio fisico rappresenta uno dei più validi alleati per la fertilità, sia maschile che femminile. Praticare sport e…

row left
post image
Social Freezing: preservare la fertilità oggi per essere mamma un domani

Oggi, la scelta di diventare mamma arriva sempre più tardi. Un crescente numero di donne, specialmente nei paesi…

row left
post image
Vaccini Covid-19 a mRNA: buone notizie per la fertilità maschile

La rapida approvazione dei vaccini anti Covid-19 a RNA messaggero è stata sin da subito accompagnata da timori…

row left
post image
Prevenzione e cura dell’infertilità, istituito un Tavolo tecnico al Ministero della Salute

Il problema della denatalità nel nostro paese sta diventando sempre più serio, come confermano i dati: “Più del…

row left
post image
Sindrome da iperstimolazione ovarica: una complicanza prevenibile e gestibile

La sindrome da iperstimolazione ovarica (SIO) è una complicanza legata alle terapie di induzione dell’ovulazione, comunemente utilizzate nei…

row left
post image
Telemedicina: una nuova prospettiva di assistenza sanitaria per la gestione della pma

L’emergenza sanitaria determinata dalla pandemia da Covid-19 ha stimolato un’evoluzione culturale e tecnologica nel Sistema Sanitario Nazionale che…

row left
post image
Covid-19 e gravidanza: rischio di trasmissione madre-figlio

L’epidemia da Coronavirus della sindrome respiratoria acuta grave-2 (SARS-CoV2), alias COVID-19 è iniziata a dicembre 2019. Tra le…

row left
post image
Avanzamenti delle tecnologie di riproduzione assistita

I progressi della medicina della fertilità e delle tecnologie di riproduzione assistita (ART, Assisted Reproductive Technologies) hanno compiuto…

row left
post image
COVID-19 e fertilità maschile: possibili effetti negativi

L’epidemia di COVID-19 ha posto numerose sfide critiche per la salute pubblica e individuale. Alcune sono legate ai…

row left